Gianni Morandi stregato dalla mostra sull’Orlando Furioso

Fra i numerosi visitatori che anche ieri a Palazzo dei Diamanti  c’era Gianni Morandi con la moglie Anna ed alcuni amic

Fra i numerosi visitatori che anche ieri a Palazzo dei Diamanti hanno affollato la mostra dedicata all’Ariosto, con lunghe code, c’era Gianni Morandi con la moglie Anna ed alcuni amici. «È stata lei a voler venire a Ferrara – ha dichiarato il cantante fra un selfi e l’altro – ed io sebbene sia il primo giorno che esco dopo una convalescenza di 19 giorni dalla caduta in giardino mentre tagliavo l’erba, l’ho fatto volentieri; ed ora che ho visto la mostra sono ancora più molto contento. È un allestimento straordinario, innovativo, molto diverso da tutti quelli che ho sempre visto che ci consente attraverso Ariosto, di arrivare alle caratteristiche dell’epoca in cui visse, compresi i suoi più importanti protagonisti».

Gianni Morandi in vita alla mostra sull'Ariosto

Morandi si è poi informato sul numero dei visitatori compiacendosi del fatto che sono sempre stati numerossimi ed ha continuato, ancora colpito dalla bellezza dei quadri esposti, in particolare quello del Mantenga e dagli antichissimi ed originali libri scritti da mani importanti. «A Ferrara vengo spesso – ha proseguito – ed ora che la vostra squadra di calcio va bene verrò anche a vedere qualche partita. E pensare che la prima volta che andai allo stadio nel 1962 fu proprio per un incontro fra il Bologna e la Spal». Fra i visitatori vip c’era anche l’attrice Cecilia Dazzi che pur lavorando con Morandi ad una serie di puntate per una fiction su Canale 5, non sapeva di trovare il cantante alla mostra.

Margherita Goberti