Contro il Tar spunta l’Antitrust

L’outlet prepara il ricorso pro-concorrenza, i negozianti non chiedono sospensive

Al Deltapo village tutti si attendono un affondo di Ascom Confcommercio e Confesercenti Rovigo sul fronte giudiziario. Il ricorso al Tar del Veneto contro l’insufficiente capacità di smaltimento del traffico di via Eridano all’altezza della rotatoria dell’outlet, in caso d’intasamenti dovuti all’apertura della nuova struttura, non comporta di per se conseguenze, in quanto non è stato accompagnato dalla richiesta di sospensiva. Il giudizio di merito non è infatti nemmeno calendarizzato. Il ricorso alla sospensiva, però, è atteso in primavera, in caso i commercianti avessero la certezza del rispetto della data d’inaugurazione che è fissata per il 12 aprile. Da parte della società proprietaria dell’outlet, però, è pronta una contromossa di natura giuridica, cioè un ricorso all’Autorità antitrust: il fine dell’iniziativa sarebbe di contare un presunto atteggiamento contrario alla concorrenza da parte dei commercianti della zona. I ricorsi giudiziari, in questa logica, avrebbero l’obiettivo di scoraggiare potenziali insedianti piuttosto che entrare nel merito delle singole questioni.