Ultime battute dell’inchiesta che chiude. Poi il processo, prenotati i saloni della Fiera

L’interrogatorio del commissario liquidatore Antonio Blandini è tra gli ultimi atti dell’inchiesta sull’aumento di capitale Carife. La prossima settimana sono fissati i faccia a faccia di alcuni

FERRARA. L’interrogatorio del commissario liquidatore Antonio Blandini è tra gli ultimi atti dell’inchiesta sull’aumento di capitale Carife.

La prossima settimana sono fissati i faccia a faccia di alcuni indagati minori e poi procura e finanza chiuderanno l’inchiesta: finora, infatti, siamo rimasti nella fase delle indagini preliminari.

Secondo le previsioni, da marzo in poi procura e finanza dovranno redigere l’atto di chiusura e valutare chi dei 53 indagati dovrà esser chiamato a giudizio. Quindi, secondo altrettante previsioni degli addetti ai lavori, entro l’estate dovrebbe essere fissata l’udienza preliminare in cui discutere davanti ad un giudice terzo (primo arbitro del caso) posizioni e responsabilità.

E già da ora è previsto che le udienze venga celebrate nei saloni della Fiera, per la presenza delle migliaia di parte lese, gli azionisti Carife beffati e azzerati.