Investimento lungo la ferrovia Maxi-ritardi

Pesanti ritardi si sono verificati ieri mattina nella circolazione ferroviaria tra Venezia e Bologna. I convogli provenienti dal capoluogo veneto e diretti nella città felsinea viaggiavano mediamente...

Pesanti ritardi si sono verificati ieri mattina nella circolazione ferroviaria tra Venezia e Bologna. I convogli provenienti dal capoluogo veneto e diretti nella città felsinea viaggiavano mediamente con ritardi tra i 55 e i 120 minuti. Le cause sono da ricercarsi in un tragico investimento lungo la linea, nella prima mattinata. Una donna è stata infatti travolta e uccisa da un treno non lontano dalla stazione ferroviaria di Abano Terme, in provincia di Padova, poco dopo le sette. Secondo i primi riscontri si sarebbe trattato di un suicidio ma gli inquirenti stanno ancora cercando di capire chi sia la vittima e la dinamica esatta dell'incidente. Gravi le ripercussioni sulla linea ferroviaria Venezia-Bologna, con ritardi dei treni che raggiungono anche i 120 minuti. Il Freccia Bianca proveniente da Venezia e diretto a Lecce delle 8.05 viaggiava con oltre ottanta minuti di ritardo mentre l’interregionale Venezia-Bologna atteso a Ferrara alle 8.11 era annunciato con 55 minuti di ritardo. La stazione ferrarese è stata tra le più colpite dai disagi perché collocata quasi al termine della tratta, poco prima di Bologna, anche se il sabato mattina i viaggiatori abituali sono in numero inferiore rispetto ai giorni feriali, quando si muovono in massa i pendolari. La situazione si è normalizzata nel corso della mattinata.