"Caso Paltrinieri, deve dimettersi anche l'assessore Ferri"

L'assessore Caterina Ferri

Ferrara, M5s all'attacco dell'attuale amministratore del Comune: quand'era in Provincia non si oppose alla nomina bocciata dalla Corte dei conti

FERRARA. Dopo la sentenza della Corte dei Conti di Roma sul “caso-Paltrinieri” e la condanna definitiva per danno erariale all’ex presidente della Provincia Marcella Zappaterra e la sua Giunta di allora, il Movimento 5 Stelle di Ferrara non si limita a chiedere la dimissioni di Zappaterra - oggi consigliera regionale - ma puntano il dito anche su Caterina Ferri, oggi assessore alle Attività Produttive e all’Ambiente del Comune di Ferrara, unica tra gli amministratori coinvolti a ricoprire ancora un incarico istituzionale: «Si dimetta - tuonano i grillini - perché non possiamo tollerare che un assessorato importante della nostra città sia occupato da un amministratore “prono”, che ha dimostrato mancanza di volontà a opporsi» alla delibera.