Accordo nel segno di Ferrara 

Un patto tra l’Avis e il Palio per promuovere la città

I presidenti dell’Avis comunale Sergio Mazzini, provinciale Davide Bugnati ed Andrea Tieghi per il Regionale hanno incontrato l’altra sera nella sede di Corso Giovecca, l’assessore Aldo Modonesi, il presidente dell’Ente Palio Di Brindisi ed i responsabili delle otto contrade per presentare alcuni progetto da condividere già da quest’anno.
«Vorremmo proporvi di entrare a far parte della filiera della solidarietà – ha esordito Mazzini – ovvero di quella serie di iniziative rivolte alle altre Avis italiane che inviteremo a venirci a trovare, visitare Ferrara e conoscere il Palio».
Un’altra opportunità per il mondo del Palio sarà invece rappresentata questa volta a Milano il 18- 20 maggio durante l’assemblea per i 90 anni dell’Avis nazionale a cui saranno presenti oltre 1200 delegati a cui verrà distribuito materiale pubblicitario soprattutto del Palio; le Avis infatti sono particolarmente riconoscenti in quanto i donatori attivi delle contrade sono 142 e 311 sono state le loro donazioni nel 2015.
«Abbiamo inoltre pensato di invitare per la grande manifestazione conclusiva del Palio di Piazza Ariostea – hanno proseguito Mazzini e Brugnati - le Avis di Capistrello ( Aquila) con la quale siamo gemellati da diversi anni e di Amatrice; dovrebbero arrivare il giorno prima e ci piacerebbe che partecipassero a qualche vostra cena propiziatoria e godessero di qualche facilitazione all’entrata ai Musei”. Un altro interessante progetto che ha raccolto subito il favore del presidente dell’Ente Palio Di Brindisi e dei presidenti delle Contrade è l’invito a dedicare alcuni momenti alla preparazione di “un piatto del donatore”.
«Si tratterrà di incontrarci per definire cosa significa una sana alimentazione – è stato precisato – ascoltare in seguito un docente della scuole alberghiera che metterà in pratica i concetti espressi e premiare poi durante una cena al Vergani i tre migliori menù».
Margherita Goberti