Falsifica documenti e foto e va all’esame per l’amico

Niente patente per due nigeriani, scoperti e denunciati dalla Polizia stradale. Uno si presenta alla Motorizzazione per la teoria, l’altro lo aspetta fuori: bloccati

FERRARA. Era andato a sostenere l’esame di teoria per la patente al posto dell’amico, falsificando la stessa foto presentata alla Motorizzazione per sostenere l’esame. Lui, un nigeriano si era presentata nell’aula d’esame e aveva preso posto dell’amico che avrebbe dovuto sostenere realmente l’esame e che lo aspettava fuori: la Polizia stradale di Ferrara, però, non gli ha permesso nemmeno di iniziare la infilata di quiz per la teoria, perchè ha scoperto prima lui e poi l’altro.

Entrambi denunciati per vari reati in concorso tra loro tra cui sostituzione di persona e falsificazione di documenti: i guai si sono concretizzati per due nigeriani di 49 e 30 anni. Tutto è accaduto quando gli ispettori della Polizia Stradale sono stati chiamati da un funzionario dell’Ufficio provinciale della Motorizzazione civile, dove si era accorto che il ragazzo nigeriano stava falsificando l’esame da sostenere.

Come dicevamo, si era messo a sedere, era pronto davanti al computer ma dal risontro tra documenti e quelli falsificati è venuto fuori il raggiro: gli agenti della Polstrada hanno subito individuato i due nigeriani (l’altro, quello per cui veniva sostenuto l’esame aveva accompagnato il suo falsificatore) ancor prima di iniziare a sostenere l’esame, per poi accompagnarli alla caserma della Stradale per gli accertamenti. I due, il 49enne residente a Ferrara e il 30enne a Ravenna, sono stati denunciati alla procura per vari reati in concorso tra loro tra cui sostituzione di persona, falsificazione di documenti.


L’operazione della Stradale ha portato al sequestro dei documenti falsificati e delle pratiche di ammissione all’esame.