Investimento nel Veneto, maxi ritardi per i treni

Giornata difficile quella di ieri per chi viaggiava in treno. Dopo una serie di problemi registrati in mattinata sulle linee provenienti dal sud, che hanno innescato alcuni pesanti ritardi nei treni...

Giornata difficile quella di ieri per chi viaggiava in treno. Dopo una serie di problemi registrati in mattinata sulle linee provenienti dal sud, che hanno innescato alcuni pesanti ritardi nei treni a lunga percorrenza in transito a Ferrara, nel tardo pomeriggio la linea Bologna-Padova è stata bloccata dall’investimento di una persona. È successo poco dopo le 17 tra le stazioni di Monselice e Terme Euganee–Abano-Montegrotto, appena fuori da una galleria: la vittima che si trovava in prossimità del passaggio a livello è una donna anziana di 80 anni. Il convoglio viaggiava in direzione Venezia. Sul posto si è portata la Polizia ferroviaria, non si esclude nessuna ipotesi, suicidio o fatale investimento. I treni in viaggio sulla tratta che attraversa Ferrara hanno subìto ritardi medi di 20 minuti con punte massime fino a 120 minuti, mentre tre regionali sono stati cancellati e uno limiytato nel percorso. La circolazione è ripresa parzialmente, su di un solo binario e a senso unico alternato, verso le 18.30, con ritardi sempre nell’ordine di 120 minuti. In serata la situazione è andata progressivamente normalizzandosi. Ieri era giorno di rientro per i pendolari che hanno avuto difficoltà.