Pomodoro da industria Ferrara al secondo posto

Ferrara è al secondo posto a livello di Nord Italia come superfici coltivate per il pomodoro da industria. Con i 6.177 ettari destinati nel 2017 a questa coltura, infatti, la nostra provincia è...

Ferrara è al secondo posto a livello di Nord Italia come superfici coltivate per il pomodoro da industria. Con i 6.177 ettari destinati nel 2017 a questa coltura, infatti, la nostra provincia è preceduta dalla sola Piacenza, che può vantare 10.003, precedendo Parma (4.666), Mantova (3.963), Cremona (2.102) e Ravenna (1.929). Nel complesso sono 36.707 gli ettari di superfici effettive coltivate a pomodoro da industria da agricoltori associati all’Organizzazione di produttori (OI) e da agricoltori singoli del Nord Italia nella campagna che vede iniziare la fase di trasformazione della materia prima negli stabilimenti proprio in questi giorni. Il calo complessivo è del 7,5% rispetto all’anno scorso, e del 2,5% sul valore contrattato a inizio campagna. Buono il dato della produzione biologica che conferma il proprio trend di crescita: il bio rappresenta il 6,6% del totale, +75,5%. «L’aspetto positivo che emerge - commenta Tiberio Rabboni, presidente OI - è il sostanziale rispetto della programmazione visto che lo scostamento è molto contenuto ed è il più basso degli ultimi anni». Nonostante qualche appello a non seminare.

La guida allo shopping del Gruppo Gedi