Diciottenne in coma per un’overdose

Il ragazzo accompagnato dai familiari all’ospedale Sant’Anna dopo un malore. È ricoverato nel reparto di Rianimazione

FERRARA. A soli diciotto anni, è ricoverato in coma nel reparto di Rianimazione del Sant’Anna, per una probabile assunzione di un mix di sostanze. Il giovane, residente nella zona di via Modena, è arrivato a Cona la sera di venerdì, accompagnato dai suoi familiari, dopo essersi sentito male in casa. Viste le condizioni del ragazzo, e i probabili motivi del malessere, dall’ospedale è partita subito una segnalazione alle forze dell’ordine.

Sul posto è arrivata una Volante della polizia di Stato, anche perché inizialmente era sembrato che il diciottenne fosse arrivato all’ospedale guidando lui stesso l’auto, e in questo caso sarebbe incorso nel reato di guida sotto l’effetto di sostanze. In realtà erano stati i suoi famigliari ad accompagnarlo all’ospedale, dopo essersi accorti che il giovane stava male. Le sue condizioni all’inizio non sembravano particolarmente preoccupanti, ma la situazione in seguito si è aggravata e il ragazzo è ora ricoverato, in coma, nel reparto di Rianimazione. La giovane età e l’intervento tempestivo dei sanitari dovrebbero comunque giocare a suo favore.


Saranno ora gli esami tossicologici a stabilire i motivi del malessere e, in caso di abuso di sostanze, indirizzare gli eventuali accertamenti degli inquirenti sui fornitori.

La sera precedente, giovedì, un’altra persona peraltro era arrivata al pronto soccorso di Cona in uno stato poco lucido. In seguito a una segnalazione, poco dopo le 22, di una persona in difficoltà nella zona di viale IV Novembre, era intervenuta un’ambulanza del 118.

L’uomo era stato caricato e portato all’ospedale Sant’Anna dove i medici ne avevano constatato lo stato confusionale per sospetta overdose di sostanze stupefacenti o alcoliche.