Boccaleone, giovane fuori pericolo dopo i giorni di coma

Il 21enne di Argenta era rimasto ferito il 15 settembre in un incidente stradale

BOCCALEONE . «Mio figlio è fuori pericolo di vita». A scriverlo, ieri mattina all’alba sui social, è il padre di quel ragazzo 21enne di Argenta che il 15 settembre rimase gravemente ferito in un incidente stradale a Boccaleone.

Da quel giorno, oltre a due interventi chirurgico/ortepedico, il giovane argentano è rimasto in coma farmacologico nell’apposito reparto dell’ospedale Sant’Anna di Cona. Fin da allora e per due settimane, la sua famiglia non lo ha mai lasciato solo. Ieri mattina, dopo l’annuncio che il figlio è fuori pericolo, il padre ci confidava «sì, un bel sospiro di sollievo. Ha combattuto come un torello. Ciò che conta ora è che, ieri sera (giovedì, ndr) ha compreso che gli stavo parlando, mi ha stretto la mano e gli sono scese le lacrime agli occhi: mi è scoppiato il cuore di felicità».

Comprensibile e lecito condividere la felicità del padre. La prova di ciò sono le numerosissime e coinvolgenti testimonianze d’affetto che sono seguite dopo l’annuncio. Lo stesso papà ha poi tenuto a precisare che il percorso di guarigione sarà lungo e che lo farà assieme al figlio. Insieme, del resto, come in questi giorni di profonda preoccupazione, conclusi grazie alla tenacia del ragazzo e alla vicinanza della famiglia. (g.c.)



La guida allo shopping del Gruppo Gedi