Arrestato a Ferrara uno dei fratelli del killer di Marsiglia

Il luogo dell'attentato e il killer ucciso dalla polizia francese

Terrorismo: l'uomo è stato bloccato sabato in città su disposizione della procura di Roma

FERRARA. Uno dei fratelli del killer di Marsiglia è stato arrestato a Ferrara. L'uomo, da quanto si apprende, è stato bloccato in città sabato 7 ottobre dalla Digos di Bologna su disposizione della procura Antiterrorismo di Roma in esecuzione di un mandato di arresto europeo.

Una delle vittime dell'attentato

Nell'attacco alla stazione di Marsiglia del 1 ottobre scorso due ragazze di 17 e 21 anni erano state accoltellate a morte da un giovane poi ucciso dalla polizia, e in seguito identificato in Ahmed Hanachi, tunisino di 29 anni residente in Francia ma che aveva vissuto diverso tempo ad Aprilia, dove aveva sposato un'italiana. Nei giorni scorsi erano stati arrestati in Tunisia altri due fratelli dell'attentatore, Emma ed Anouar, quest'ultimo ritenuto l'ispiratore e il mandante dell'aggressione mortale. Un terzo fratello, Anis, risultava ancora ricercato e secondo fonte investigative sarebbe approdato in Sicilia su un barcone subito dopo l'attentato.

Sabato scorso gli uomini della Digos di Bologna hanno eseguito l'arresto a Ferrara, ma sui particolari dell'operazione gli inquirenti mantengono a tutti i livelli il massimo riserbo.

Da Marsiglia a Las Vegas, la Torre Eiffel si spegne contro la violenza