Arrestato tre volte in tre giorni

Sorpreso due volte a rubare una bicicletta (foto archivio)

Record per un 64enne, sorpreso due volte a rubare una bicicletta e uscito nonostante fosse ai domiciliari

POGGIO RENATICO. Tre arresti in tre giorni, media record per un 64enne residente a Poggio Renatico, già noto alle forze dell'ordine.

L'ultimo episodio è avvenuto giovedì pomeriggio, verso le 16:30, con i carabinieri della locale stazione che hanno fermato T.M., classe 1953, subito dopo averlo colto sul fatto mentre rubava una bicicletta (proprietaria una donna ferrarese) in via Matteotti, a bordo della quale stava tentando di allontanarsi verso via Uccellino. Il mezzo, recuperato, è stato restituito alla legittima proprietaria mentre l’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato nuovamente portato alla Casa Circondariale in via Arginone a Ferrara.

Il 64enne è stato arrestato una prima volta martedì per il furto, sempre di una bicicletta commesso, a Poggio Renatico attorno alle 17.30, motivo per il quale è stato  posto agli arresti domiciliari. Il giorno successivo, malgrado fosse in regime di arresti domiciliari, T.M. è stato sorpreso dai carabinieri mentre passeggiava liberamente per Poggio e, quindi, nuovamente arrestato per il reato di evasione e portato al carcere di via Arginone in attesa del processo con rito direttissimo.

Giovedì mattina terminato il processo, il 64enne è stato condannato ad un anno e sei mesi di reclusione (sia per il furto che per l’evasione) e rimesso in libertà. Libertà però nuovamente compromessa, perché colto sul fatto mentre rubava la bicicletta ed ora è nuovamente in via Arginone.

La guida allo shopping del Gruppo Gedi