«Così discriminate ragazzi “italiani”»

Alla protesta di piazza ha partecipato anche Giuliano Zanotti (Residenti Gad), «questa discussione offusca i veri problemi della città». La pensano in maniera opposta i rappresentanti delle comunità...

Alla protesta di piazza ha partecipato anche Giuliano Zanotti (Residenti Gad), «questa discussione offusca i veri problemi della città». La pensano in maniera opposta i rappresentanti delle comunità straniere presenti ieri in aula. «Sono qui da quasi vent’anni e non ho ancora la cittadinanza - è la testimonianza di Ahmed Boudraa, 38enne marocchino - Di certo il mio inserimento sarebbe stato più facile con lo Ius soli». «Continuano a prendersela con gli immigrati, ma qui stiamo parlando di ragazzi e bambini che sono italiani in tutto e per tutto - spiega il tunisino Hamdi Gaaloul, referente della web radio Giardino, in Italia da 6 anni - Non sono come noi, quando vengono in Tunisia li prendiamo in giro perché parlano e pensano come italiani».