Il capo della polizia Gabrielli a Ferrara per la sicurezza

Il prefetto Franco Gabrielli, capo della polizia di Stato

Ordine pubblico, terrorismo e grandi eventi i temi trattati nell'incontro organizzato dalla questura cittadina

FERRARA. Sarà oggi in città il capo della polizia di Stato, prefetto Franco Gabrielli, per prendere parte al convegno organizzato dalla questura di Ferrara dal titolo “Safety e Security: ruoli, competenze, sinergie per un gioco di squadra”, in programma oggi dalle 10 alle 13 alla Sala Estense. Un’occasione per riunire un pool di qualificati esperti e aprire un confronto su temi di grande attualità, a cominciare dall’estremismo jihadista che proprio di recente, con la cattura del fratello dell’attentatore di Marsiglia, ha sfiorate anche la nostra città.

Molti gli interventi in programma: dopo i saluti istituzionali, il viceprefetto della questura di Ferrara Pinuccia Miglio relazionerà su “Dall’idea di sicurezza alla pianificazione della sicurezza”. Seguirà la dirigente del Servizio Manifestazioni culturali del Comune di Ferrara, Maria Teresa Pinna, su “Il modello di gestione sostenibile degli eventi del Comune di Ferrara nel contesto delle nuove direttive in materia di Safety e Security: una buona prassi”. Il successivo intervento, a cura del vice questore aggiunto Pietro Scroccarello, verterà sull’”Organizzazione dei servizi di ordine e sicurezza pubblica e la gestione degli eventi che prevedono un notevole afflusso di persone”. Il professor Alessandro Orsini, direttore dell’Osservatorio sulla sicurezza internazionale della Luiss parlerà di “Nuovo terrorismo e nuove paure”, mentre Piero Provenzano, presidente Comitato Studi legislativi Federpol, relazionerà su “Gli istituti di investigazioni private nell’attività di addetti al controllo”. All’avvocato Attilio Pecora spetterà illustrare le “Nuove emergenze, criticità e prospettive evolutive dei modelli di sicurezza”m e le conclusioni sono affidate al capo della polizia Franco Gabrielli.



Un appuntamento al quale le istituzioni ferraresi si presentano unite; si prevede una folta partecipazione anche dei sindaci della provincia e degli organizzatori degli eventi più importanti, interessati alle nuove linee guida e alla svolta rappresentata proprio dalle circolari “Gabrielli”. Un'opportunità di dialogo tra istituzioni e la componente 'privata della safety con l'obiettivo di valorizzare i modelli organizzativi che le amministrazioni stanno sperimentando alla luce dei provvedimenti nazionali, rafforzare la sinergia e avviare riflessioni comuni sulle questioni ancora aperte. Perché, per garantire sicurezzaper ogni evento che attiri miglia di persone, occorre la massima collaborazione tra pubblico e privato: Per questo è prevista la presenza dei Presidenti nazionali delle categorie interessate alla componente privata.