Due famiglie e una ditta sono al freddo da sei giorni

Bondeno, l’appello di Alberto Sordi, titolare dell’omonima azienda di serramenti. Gli addetti Hera devono spostare i contatori dopo lavori di adeguamento sismico

Lavori antisisma: ditta al freddo da giorni

BONDENO. Da sei giorni un’azienda che produce serramenti in alluminio anodizzato e relativa abitazione dove risiedono due famiglie, sono senza riscaldamento. Alberto Sordi, titolare assieme alla sorella Cinzia dell’azienda, fondata dal padre Atos, che si trova in via Virgiliana a ridosso del ponte sul Panaro alla periferia della cittadina, ha un diavolo per capello. La situazione la spiega lo stesso Alberto Sordi. «Abbiamo dovuto fare l’adeguamento sismico dello stabile come tante altre aziende della zona a seguito dei danni provocati dalle tremende scosse di terremoto del 20 e del 29 maggio del 2012 e questo comporta anche lo spostamento dei contatori dell’Enel e di Hera.

Il titolare Alberto Sordi nella sua ditta a Bondeno

Mentre l’Enel ha risolto la questione in pochissimo tempo - spiega Sordi - in quanto ci hanno telefonato e il giorno seguente la mattina alle 9 erano qui e in un paio di ore avevano completato i lavori, Hera non si è ancora fatta viva. L’ idraulico Marco Lodi ha rifatto la certificazione degli impianti ed ha ricollegato il tutto mentre Hera non ha ancora riattivato i contatori. So che hanno otto giorni lavorativi di tempo ma con le rigide temperature di questi giorni rimanere completamento al freddo sia nell’azienda che in casa non è certamente piacevole. Non so - conclude Sordi- come Hera pensa di risolvere questa situazione. Non so quante volte ho telefonato ai numeri del servizio clienti. Penso che lasciare senza riscaldamento un’azienda e due famiglie con le temperature rigidissime che ci ritroviamo in questo periodo è un fatto che si commenta da solo. Ritengo che nella gestione di pratiche del genere questo dovrebbe essere considerata.. Si tratta di un semplice e banalissimo spostamento dei contatori, dovuto a lavori di adeguamento sismico ed i contatori sono stati spostati alla distanza di due metri. L'idraulico ha velocemente ed efficacemente ripristinato la linea ma siamo ancora qui ad aspettare al freddo che il personale di Hera intervenga per porre rimedio a questa situazione».(m.bar.)
 

La guida allo shopping del Gruppo Gedi