Le due tonnellate di droga bruciate nell’inceneritore

Macché polveri sottili: nell’aria della città i fumi del carico record di marijuana sequestrato. E per l’albanese arrestato dai carabinieri scatta il processo immediato