Costi (Regione): contributi veloci ma nella correttezza e legalità

«La ricostruzione dell’Emilia colpita dal sisma del 2012 ha come filo conduttore la correttezza e la legalità. E l’operazione condotta dalla Guardia di Finanza nel ferrarese è la riprova che le...

«La ricostruzione dell’Emilia colpita dal sisma del 2012 ha come filo conduttore la correttezza e la legalità. E l’operazione condotta dalla Guardia di Finanza nel ferrarese è la riprova che le istituzioni e gli organi dello Stato preposti ai controlli mantengono un livello di attenzione altissimo». Lo ha dichiarato ieri Palma Costi, assessore regionale alla ricostruzione delle aree colpite dal sisma del 2012, commentando la notizia dell’indagine della Finanza di Ferrara contro le truffe sui contributi per il terremoto. «La nostra linea di condotta- ha proseguito Costi - è stata da subito molto chiara: sì a una ricostruzione senza perdere tempo, ma non a scapito di correttezza e legalità. Quando abbiamo ragionevoli dubbi su qualche pratica, facciamo una segnalazione alle procure. Voglio ricordare a tutti che il sistema dei controlli sta continuando, anche a cantieri chiusi, e proseguirà anche dopo l’ultima pratica completata».