Il pediatra non c’è «Una situazione ormai inaccettabile»

Lagosanto, l’odissea dei genitori durante le feste di Natale «Dopo ore di attesa a Cona ci siamo dovuti arrendere»  

LAGOSANTO. «Non si può stare senza un pediatra a disposizione 24 ore su 24». Sono imbufaliti i genitori che in questi giorni di feste hanno avuto i bambini malati e sono stati costretti ad odissee che “nemmeno nel Terzo mondo”.

«Mio figlio la mattina del 24 ha iniziato a stare male ed è peggiorato con il passare del tempo. Per carità, niente di grave per fortuna ma la tosse fortissima non gli dava tregua e abbiamo deciso di portarlo da Comacchio all’Ospedale del Delta», racconta una mamma. «Siamo arrivati alle 14 e ci hanno detto che il pediatra è stato disponibile dalle 9 alle 12 ma solo in via eccezionale nei giorni di festa e solo fino ad inizio anno, poi basta. Comunque il bambino sarebbe stato visitato ma ci hanno consigliato, vista l’età, di andare a Cona».

E così è stato fatto. Al Sant’Anna, come prevedibile, la lista d’attesa era infinita, «solo da Comacchio siamo partiti in sette. Arrivati abbiamo fatto l’accettazione, trenta le persone davanti e dopo un’ora e mezza era stata visitata una sola bambina perché comunque, come è giusto che sia, sono intanto arrivate urgenze». Alle 18.30 «vista la situazione e quello che comunque si respirava con bambini malati ed esasperati, avendo ancora 29 persone davanti siamo tornati a casa». A Comacchio, «abbiamo chiamato la guardia medica, ma anche in questo caso il pediatra non c’era. Eravamo quindi punto e capo e molto scoraggiati. Non essendo appunto una situazione critica, ci siamo attenuti a qualche indicazione data e abbiamo aspettato fino al giorno dopo». Il 25 dicembre «siamo tornati al Delta, il pediatra c’era e il bimbo è stato curato. Ma cosa faremo quando anche questo servizio ci sarà precluso? A chi potremo rivolgerci alla sera piuttosto che nei giorni di festa? E chi non ha la macchina, cosa fa? Nel 2018 non può non esserci un pediatra, non è davvero possibile».

Dall’Ausl fanno sapere che il pediatra sarà ancora presente, tra sabato 30 dicembre 2017 e lunedì 1 Gennaio 2018. Poi il servizio sarà sospeso.