Rapina armata in un market: in manette

Arrestato un centese di 36 anni. Gli addetti afferrati per i capelli e minacciati con la pistola: "Credevamo di morire"

CENTO. Un 36enne di Cento è stato arrestato dai carabinieri per avere rapinato, armato di pistola e coltello, un supermercato ad Argelato, nel Bolognese. Ieri pomeriggio (15 gennaio), mascherato con un passamontagna, ha fatto irruzione nel market Dpi di via Centese e minacciando i cassieri li ha costretti a farsi aprire la cassaforte. Alcuni degli addetti hanno raccontato di essere stati afferrati per i capelli e minacciati con la pistola puntata alla testa: "Ci intimava di aprire la cassaforte altrimenti ci avrebbe ammazzato e di non chiamare nessuno altrimenti avremmo fatto una brutta fine."

I carabinieri, già in zona per i consueti servizi di controllo del territorio, hanno capito che dietro a quella rapina ci poteva essere il 36enne, già conosciuto per i suoi precedenti di polizia specifici. L'uomo è stato rintracciato a Cento, poco distante dalla sua casa. Alla vista dei militari ha cercato di scappare, ma non è riuscito. Con sè 875 euro in contanti, mentre su un'auto parcheggiata nelle vicinanze e intestata alla convivente i carabinieri hanno trovato un coltello, capi di abbigliamento e un passamontagna nero corrispondenti alla descrizione rilasciata dai testimoni della rapina. La pistola non è invece stata trovata.