Spaccata alla Sanitaria. I ladri svuotano la cassa

Il furto scoperto ieri mattina dai passanti che hanno chiamato. i carabinieri Il titolare: «La volta scorsa i malviventi avevano agito durante la pausa pranzo»

FERRARA. La serranda forzata, la vetrata distrutta. È così che si presentava ieri mattina la Sanitaria Sant’Anna di via Bologna, all’altezza dell’angolo con via Mulinetto. Sono stati alcuni passanti ad accorgersi delle inequivocabili tracce dell’intrusione notturna e ad avvertire i carabinieri, che a loro volta hanno avvertito i titolari. Secondo i primi accertamenti, si tratterebbe di opera di balordi interessati solo ai contanti e non un furto organizzato. Non sono stati toccati né i prodotti sanitari né i computer; in compenso era stata aperta la cassa e tutti i cassetti erano stati rovistati in cerca di denaro con cui rimpinguare il bottino.

I malviventi hanno svuotato la cassa, che conteneva alcune centinaia di euro, e sono fuggiti lasciando dietro di sé danni e devastazione. Il colpo è avvenuto nella notte tra sabato e domenica: il negozio chiude il sabato pomeriggio alle 19.30 e il furto è stato scoperto ieri mattina da alcuni passanti. Sul posto, per i rilievi e per compiere i primi accertamenti, è intervenuta una pattuglia dei carabinieri di Ferrara per raccogliere elementi utili alle indagini. Non è la prima volta che la sanitaria Sant’Anna di via Bologna viene visitata dai ladri: «È successo un anno e mezzo fa - racconta il titolare - ma quella volta i malviventi avevano agito in pieno giorno, durante la pausa pranzo. Erano stati rapidissimi, tutto si era svolto più o meno in un minuto. Dopo aver forzato la porta i ladri avevano portato via il cassetto della cassa con tutto il contante e si dileguarono». Nella conta dei danni, oltre al fondo cassa razziato, anche la saracinesca da riparare e la vetrata completamente distrutta da sostituire.