Non ha truffato il Comune, assolto il benzinaio

Lido Estensi, era accusato di aver utilizzato una carta carburante per 20mila euro. «Mesi d’inferno, ho perso la faccia e tanti clienti: ora le scuse degli amministratori»