Effetto Gad? Si è sparso per l’intera città

Effetto Gad sul voto Pd di Ferrara? Tutti i commenti lo danno per scontato, ma nei numeri delle sezioni emerge solo a tratti. Il voto dem sprofonda di più, infatti, in seggi diversi da quelli del...

Effetto Gad sul voto Pd di Ferrara? Tutti i commenti lo danno per scontato, ma nei numeri delle sezioni emerge solo a tratti. Il voto dem sprofonda di più, infatti, in seggi diversi da quelli del triangolo Giardino-Arianuova-Doro. Nella zona sud, ad esempio, il Pd crolla spesso e volentieri: a Monestirolo e Marrara, ad esempio, prende il 15% e rotti, a San Bartolomeo siamo appena al di sopra del 17%. A Contrapò siamo al 16,7% mentre nell’ex scuola elementare di Porporana non si supera il 17,24%. Alla scuola Guarini, in via Bellaria, gli elettori hanno riconosciuto ai dem un risultato di poco sopra il 17%. Si tratta di cifre che sono comparabili con quelle della zona Gad, la più bassa delle quali è stata registrata nel seggio 13, il primo delle scuole Govoni di via Fortezza, uno degli epicentri dello spaccio e del malcontento cittadino: lì il Pd si è fermato al 17,53%. Già nelle altre quattro sezioni della stessa sede di seggio, dal 17 al 20, si torna a percentuali al si sopra del 20% (24,03% nel 19). mentre è interessante l’andamento apparentemente schizofrenico delle sezioni della scuola Poledrelli, in corso Vittorio Veneto: in tre sezioni i consensi Pd passano dal 21,7 al 28,4%, senza un motivo leggibile all’esterno.

Alla scuola elementare Volta-Doro di via Volta, estrema propaggine della Gad, il dato addirittura si stabilizza attorno al 27-28%, che sta circa tre punti al di sopra del risultato comunale. Altro cluster importante di sezioni è quello di via Traversagno, che pure ondeggia tra il 22,7% e il 27,8%. Insomma, sembra quasi che l’effetto-Gad si sia spalmato un po’ in tutta la città, senza concentrarsi nella sola zona che gli ha dato il nome.


Un antidoto alla paura di immigrati e spacciatori sembrano averlo trovato solo gli elettori di una sezione di Pontelagoscuro, la 133 della scuola Carmine Della Sala: il Pd lì ha fatto segnare il record del 47,17% un risultato quasi normale in altri tempi, ma assolutamente fuori contesto per la domenica “bestiale” appena passata. Gli altri seggi migliori per i dem in citta, infatti, si accostano a cifre attorno al 35%, quindi siamo di fronte ad una vera anomalia.