Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Confermato l'ergastolo per l'omicidio di Fossanova

Simone Bertocchi scortato in tribunale

Anche in Corte d'appello di Bologna carcere a vita per Simone Bertocchi: nel luglio 2016 uccise Roberto Tosi Savonuzzi e tentò di uccidere la compagna Rafaela Pareschi  che poi si salvò.  La difesa annuncia ricorso in Cassazione 

Omicidio di Ferrara: la ricerca dei bossoli

BOLOGNA - Ergastolo, anche al processo d’appello di Bologna, celebrato oggi mercoledì 7 marzo. Come ergastolo era stato a Ferrara l’estate scorsa: tutto confermato, il fatto, la ricostruzione, i riscontri che hanno portato la condanna alla massima pena del carcere a vita a Simone Bertocchi, per la morte assurda di Roberto Tosi Savonuzzi, ucciso per un banale li ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

Omicidio di Ferrara: la ricerca dei bossoli

BOLOGNA - Ergastolo, anche al processo d’appello di Bologna, celebrato oggi mercoledì 7 marzo. Come ergastolo era stato a Ferrara l’estate scorsa: tutto confermato, il fatto, la ricostruzione, i riscontri che hanno portato la condanna alla massima pena del carcere a vita a Simone Bertocchi, per la morte assurda di Roberto Tosi Savonuzzi, ucciso per un banale litigio tra vicini di casa il 26 luglio 2016.


Quella domenica di quasi 2 anni fa, uccise  Roberto Tosi Savonuzzi sparandogli addosso due volte e ridusse in fin di vita sparandole alle spalle, la compagna, Raffaela Pareschi (la donna poi si salvò).  
I giudici di Ferrara decisero l’ergastolo, con una sentenza choc, negando a Bertocchi la riduzione del rito giudiziario scelto (abbreviato) con il calcolo delle aggravanti  dell’omicidio premeditato. Oggi i giudici d’appello hanno confermato il carcere a vita, come richiesto dal pg Giovagnoli dopo una lunga e attenta requisitoria, ma lui Bertocchi alla lettura della sentenza non era più in aula, preferendo, stizzito, tornare in carcere.

Omicidio a Ferrara, la scientifica sul posto


Il suo legale Sergio Pellizzola alla lettura della sentenza, spiega che alla luce della formulazione della sentenza «ci sono già motivi di  ricorso in Cassazione». I legali di parte civile, per la sorella di Tosi Graziella, Carlotta Occari e Melina Maisto, e per la compagna Raffaela Pareschi, gli avvocati Davide Bertasi e Camilla Zanardi, si dicono soddisfatti per la conferma della pena di primo grado e delle ipotesi d’accusa in merito al fatto che l’omicidio  fu programmato, premeditato da Bertocchi, quella domenica di luglio: «senetnza che era ben motivata e congrua».