Picchiato dallo zio per la spesa

Lite in famiglia scoppiata per motivi economici: il nipote finisce al pronto soccorso

CENTO. Una situazione familiare probabilmente già tesa, esplosa per una questione economica, con lo zio che ha prima minacciato, poi preso con la forza oggetti al proprio nipote, provocandogli anche delle ferite, comunque non di grave entità. L’episodio è avvenuto sabato scorso in una abitazione di Cento, dove vivono sotto lo stesso tetto un uomo di nazionalità marocchina di 35 anni ed il nipote, di pochi anni più giovane. I due hanno cominciato a litigare per motivi futili, il motivo scatenante addirittura sarebbe stata la distribuzione dei generi alimentari della spesa appena effettuata ma - come detto - alla base ci sono motivazioni economiche evidentemente non nuove e che in passato avevano già provocato delle tensioni, anche se finora non erano stati segnalati episodi di scontri fra loro.

In ogni caso, sabato scorso la tensione è aumentata e lo zio ha prima minacciato il nipote, poi si è appropriato dei prodotti acquistati con la spesa usando la violenza, provocando ferite al parente più giovane. A quel punto il nipote, vista la situazione e temendo ulteriori conseguenze, ha deciso di allontanarsi dall’abitazione, presentandosi poi al nuovo pronto soccorso dell’ospedale di Cento per ricorrere alle cure dei sanitari, i quali hanno giudicato le ferite guaribili nel giro di pochi giorni. A seguire, è scattata la segnalazione ai carabinieri della stazione di Cento, i quali dopo aver effettuato gli accertamenti del caso, nella giornata di mercoledì hanno provveduto a denunciare - in stato di libertà - il 35enne marocchino, residente a Cento. Sono tre i reati per i quali è stato denunciato, si va dalle lesioni personali aggravate all’appropriazione indebita, sino alle minacce continuate. Da segnalare che lo zio è noto alle forze dell’ordine, avendo a suo carico denunce per altri reati. (d.b.)


©RIPRODUZIONE RISERVATA.