Vigilia tra divieti cene delle contrade e inaugurazioni

In occasione dello svolgimento del Palio, il Comune ha disposto regole relative alla vendita di bevande, con l'intento di prevenire pericoli per la pubblica incolumità. In particolare, è vietato ai...

In occasione dello svolgimento del Palio, il Comune ha disposto regole relative alla vendita di bevande, con l'intento di prevenire pericoli per la pubblica incolumità. In particolare, è vietato ai titolari di pubblici esercizi di somministrazione (compresi i circoli), degli esercizi di vicinato alimentare e misto, e delle attività artigianali alimentari, a posto fisso o su area pubblica, domenica 27 maggio, dalle 10 alle 21,30, in occasione dello svolgimento della manifestazione in piazza Ariostea; sarà vietato somministrare e vendere bevande alcoliche (birra compresa) oltre i 5º e tutte le bevande super alcoliche; vietato anche vendere per asporto bevande di qualunque genere e gradazione contenute in recipienti metallici o vetro. È invece consentito, ma alle sole attività di ristorazione (ristoranti e pizzerie) somministrare bevande alcoliche in concomitanza con la consumazione dei pasti. Il divieto vale per le attività situate sul o all'interno del perimetro composto da: corso Porta Mare angolo via Mortara, corso Biagio Rossetti angolo via Ariosto, viale Cavour angolo via Ariosto e corso Giovecca angolo via Mortara.

Domani, invece, le cene propiziatorie delle contrade comporteranno una serie di provvedimenti viari. Corso Biagio Rossetti sarà chiuso alla circolazione dalle 18 alle 2 di domenica, per lasciare spazio ai commensali di San Benedetto. Via Borgovado, nel tratto da via Scandiana a via Brasavola, e via del Ronco saranno invece chiuse al transito da domani alle 8 all’1 del giorno successivo per la cena propiziatoria di Santa Maria in Vado (ammessi i residenti).


Ieri, intanto, è stata inaugurata alla presenza delle autorità cittadine, in via Ortigara 14, la mostra documentaria e fotografica “1968-2018 Cinquant’anni in giallo blu”.