Anti-corruzione e conflitto d’interessi

Asl di Ferrara, così si procede alla tutela dei diritti del pubblico

FERRARA. Il nuovo Codice di comportamento del personale Asl ha incorporato anche alcune disposizioni dettate dalla normativa anti-corruzione e ribadito i doveri in materia di conflitto di interessi. Il dipendente «si astiene dal partecipare all’adozione di decisioni o ad attività in situazioni di conflitto di interessi, anche potenziale, e in situazioni che possano coinvolgere interessi propri, ovvero di parenti, affini entro il secondo grado, del coniuge o di conviventi, oppure di persone con le quali abbia rapporti di frequentazione abituale», stabilisce il codice.

Per i dipendenti è previsto l’obbligo di segnalare «al proprio superiore eventuali situazioni di illecito di cui siano venuti a conoscenza» e di tutelare chi ha indicato le condotte “proibite”.