«Fate le verifiche sulla Securpol»

Senza risposte, il sindacato Ugl chiederà l’istanza del fallimento

Scrive a prefetto e questore, il sindacato Ugl, per segnalare «discriminazioni sull’erogazione degli stipendi alla Securpol» dopo che il mancato pagamento aveva portato allo stato di agitazione dei dipendenti. L’azienda, scrive e denuncia Ugl, «non ha portato a termine questo impegno che crea gravi problemi a livello famigliare», nell’appello che ha inviato.

Una denuncia che si concretizza soprattutto su prefetto e questore invitati a controllare la situazione, poichè vi è il rischio «di disservizi per il servizio di vigilanza notturna e la tutela del patrimonio pubblico e privato dei clienti». Ugl chiede a loro «adeguati controlli per verificare se esistono le condizioni del prosieguo delle attività di vigilanza considerando le gravissime inadempienze di Securpol». E allora gli organi di Polizia e Prefettura dovranno, sollecita Ugl, «sollecitare procedere nelle verifiche per tutelare le guardie giurate». Come? In caso di risposte negative, «nel caso i controlli di prefetto e questore non avessero esiti, come Ugl procederemo con la richiesta di fallimento dell’azienda».