Il vescovo: il Duomo paga l’inquinamento

Tra le autorità invitate a salutare i congressisti del Rotary c’era ieri anche l’arcivescovo Gian Carlo Perego. «Milioni di persone si spostano e si sposteranno alimentando enormi flussi migratori...

Tra le autorità invitate a salutare i congressisti del Rotary c’era ieri anche l’arcivescovo Gian Carlo Perego. «Milioni di persone si spostano e si sposteranno alimentando enormi flussi migratori per l’invivibilità delle città, ancora di più che per le guerre - ha dichiarato l’arcivescovo - Le megalopoli sono diventate Torri di Babele che scacciano gli uomini. Spesso anche i quartieri delle nostre città non hanno giardini, scuole, negozi, chiese, servizi». L’ambiente urbano soffre. «Il nostro Duomo ha avuto più danni dall’inquinamento che dal terremoto», ha concluso.