Il sindaco: nessuna partita in sospeso

«Mi preme tranquillizzare chi si sta preoccupando della riqualificazione in corso all’ex Palaspecchi». Il sindaco Tiziano Tagliani non ha commentato l’arresto di Luca Parnasi, ma si è affidato ad una...

«Mi preme tranquillizzare chi si sta preoccupando della riqualificazione in corso all’ex Palaspecchi». Il sindaco Tiziano Tagliani non ha commentato l’arresto di Luca Parnasi, ma si è affidato ad una nota per ricapitolare attraverso la storia del fondo Ferrara social housing i motivi per i quali, ribadisce, «il cantiere di riqualificazione non subirà nessun rallentamento». Dal momento della sua costituzione, cioè maggio 2017, il fondo «possiede la proprietà degli edifici, delle aree e delle risorse per la realizzazione dell’intervento di riqualificazione Corti di Medoro».

Soci del fondo gestito da Investire sgr sono Cdp Investimenti sgr, l’Acer Ferrara, Intercantieri Vittadello e Ferrara 2007, proprietaria del complesso immobiliare che è stato conferito al fondo (società riconducibile a Luca Parnasi). All’atto della costituzione, Ferrara 2007 ha completamente adempiuto ai propri impegni, conferendo la proprietà del bene e versando integralmente le quote di equity previste dal Fondo. Non ci sono partite in sospeso». Tagliani ricorda anche che nel comitato consultivo del fondo, cioè l’organo di gestione, Ferrara 2007 non c’è. «L’operatività del fondo non è in alcun modo correlata con Ferrara 2007 e quindi nemmeno con Luca Parnasi» conclude.


La guida allo shopping del Gruppo Gedi