Lipu, urbanistica e tariffe oggi in consiglio

Un gruppo piuttosto folto di delibere, con alcune ratifiche in via d’urgenza, sono il piatto forte del Consiglio comunale di oggi pomeriggio (inizio previsto alle 15.15). Tra le delibere, da...

Un gruppo piuttosto folto di delibere, con alcune ratifiche in via d’urgenza, sono il piatto forte del Consiglio comunale di oggi pomeriggio (inizio previsto alle 15.15). Tra le delibere, da segnalare il rinnovo della concessione in comodato gratuito alla Lipu dell’area di proprietà comunale di via Porta Catena, dove l’associazione ambientalista gestisce da anni il Giardino delle Capinere: le difficoltà degli anni scorsi, causate anche dal ritiro della Provincia da questo ambito di attività, sembrano essere in qualche modo superate. L’assessore Roberta Fusari presenta per l’approvazione la quarta variante urbanistica al Poc e alla classificazione acustica del Comune, e la variante specifica al Regolamento edilizio. Si discuterà poi il Piano sociale e sanitario 2018-2020 del Distretto Centro nord, presentato dall’assessore Chiara Sapigni, mentre la collega Cristina Corazzari ha tre delibere: la variazione al bilancio di previsione dell’Istituzione scuola, con applicazione di parte dell’avanzo comunale 2017; la ratifica della stessa variazione; e la modifica delle fasce di valore Isee e delle tariffe dei Centri ricreativi estivi. È prevista anche l’individuazione di Comitati, Commissioni, Consigli e organi collegiali di competenza del Consiglio comunale, per l’anno 2018.

La seduta sarà aperta da due question time, cioè interrogazioni a risposta immediata da parte della giunta. Aldo Modonesi risponderà ai quesiti posti da Alessandro Balboni (FdI) in merito al caso di un’autovettura Asl parcheggiata nel posteggio disabili, che ha suscitato polemiche tra un’associazione civica e la Direzione dell’azienda sanitaria. Chiara Sapigni, invece, chiarirà la posizione della giunta a proposito della rimozione delle casette ricovero di gatti randagi in zona eliporto, questione sollevata da Ilaria Morghen (M5s).