Bonaccini (Pd) si ricandida. Calvano: ottima notizia e punto per ripartire

Gli sviluppi del dibattito nel partito democratico dopo le sconfitte nell'ultima tornata elettorale

FERRARA. «La disponibilità del presidente Stefano Bonaccini alla ricandidatura in Regione è un'ottima notizia e offre un punto fermo da cui ripartire anche in Emilia-Romagna, come Pd e come centrosinistra».

Paolo Calvano, segretario regionale del Pd, commenta la nuova candidatura del governatore in carica.


«Bonaccini è una figura che ha dimostrato in questi anni di saper aggregare il centrosinistra riuscendo, nel contempo, a parlare all'intera comunità regionale. Credo non ci sia sindaco che si sia sentito escluso dal dialogo e dal confronto con la Regione, a prescindere dal colore politico e questo rappresenta un valore aggiunto perché dimostra una capacità di governo in cui tanti possono sentirsi rappresentati. La scelta di mettere al centro l'autonomia della regione - dice ancora Calvano - non in una logica egoistica anzi, con l'intento di rafforzare ancora di più l'Italia; gli investimenti per diffondere e qualificare il lavoro, decisi insieme a imprese e lavoratori e alle loro rappresentanze; il rilancio sulla sanità e sui pronto soccorso nell'ultima parte della legislatura; la decisione di puntare sulla competitività attraverso infrastrutture migliorate nella loro progettazione in questi ultimi anni, possono rappresentare i cardini per il fine legislatura e elementi su cui confrontarsi dentro il PD e insieme a tutte le forze politiche e civiche con cui condividere un nuovo progetto di governo, potendoci concentrare sulle idee e non sui nomi». —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI