La gestione dei campi affidata alla Spal Entusiasmo in paese

Progetti ad ampio respiro per il futuro delle strutture La squadra ha vinto il bando. Il sindaco: sono felice

VIGARANO MAINARDA. La Spal ha vinto il bando per l’aggiudicazione, in gestione per tre anni, dei due campi sportivi presenti sul territorio comunale vigaranese. Oltre alla società biancazzurra hanno partecipato al bando anche il Sant’Agostino, seconda società in provincia come anzianità di affiliazione alla Federazione italiana Giuoco Calcio, lo Sporting Poggese e il Porotto X Martiri che sono le tre più importanti realtà, dell’alto ferrarese, per l’attività del calcio giovanile.

Affido degli impianti. Il bando del Comune di Vigarano Mainarda prevedeva l’aggiudicazione a chi otteneva il maggior punteggio, in base alla qualità e quantità del progetto, l’esperienza nella gestione sportiva dei giovani, gli iscritti residenti nel territorio e l’offerta economica per l’affido dei campi di calcio. «Ringrazio – ha detto il sindaco Barbara Paron – tutte le realtà sportive che hanno partecipato al bando. Pur con il massimo rispetto verso le altre società mi sia consentito dire che sono soddisfatta che la Spal si sia assicurata la gestione dei campi sportivi. Questo perché rappresenta un motivo di orgoglio, per tutta la comunità vigaranese, che una parte dell’attività calcistica dei biancoazzurri, nel settore giovanile, si svolga sul nostro territorio».


Quando la graduatoria è stata resa pubblica «subito il presidente Walter Mattioli mi ha telefonato - ha spiegato il sindaco vigaranese - e anche lui era molto soddisfatto di venire a Vigarano che, lo voglio ricordare, è il comune dove è nato Paolo Mazza, il mitico presidentissimo della Spal» .

SPORT E DISABILI. Avete anche parlato su come verrà impostata l’attività dei baby calciatori biancazzurri. «Mattioli - continua la Paron -, è un vulcano di progetti e idee. Tra le tante attività che metterà in atto mi ha piacevolmente sorpresa, e commossa, quella che riguarda un laboratorio per lo sport verso i disabili. Per questa sensibilità la Spal è stata recentemente premiata, a Roma, dai vertici del nostro Senato della Repubblica. In casa spallina lo sport non dimentica l’aspetto sociale».

Per aiutare l’inserimento della nuova attività sportiva per il primo anno le utenze, luce, gas e acqua saranno a carico del Comune e, nel secondo anno, suddivise a metà con l’affidatario. La manutenzione straordinaria sarà del Comune e, a breve, partiranno i lavori per sistemare tribuna e spogliatoio. Sicuramente la Spal utilizzerà a tempo pieno il campo sportivo del capoluogo mentre in quello di Vigarano Pieve, nell’accordo delle parti, potrebbe trovare posto il Sant’agostino. In paese la notizia che sarà la Spal ad utilizzare i campi sportivi è stata accolta con grande entusiasmo. —

Giuliano Barbieri. BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI.