Chiesa, tempi più lunghi per la ristrutturazione

sant’agostino. Il termine per la ristrutturazione della chiesa di Sant’Agostino, previsto per la primavera di quest’anno, subirà un allungamento. A spiegare il motivo è l’ingegnere Fabio Cristalli,...

sant’agostino. Il termine per la ristrutturazione della chiesa di Sant’Agostino, previsto per la primavera di quest’anno, subirà un allungamento.

A spiegare il motivo è l’ingegnere Fabio Cristalli, responsabile unico del procedimento di ricostruzione dell’Arcidiocesi di Bologna: «Sono in corso – spiega – delle varianti che devono essere approvate, essendo un bene tutelato, e che faranno slittare il termine dei lavori. Come sempre succede in questi casi, ci sono modifiche che si presentano in corso d’opera e che vanno affrontate nel modo corretto. In questo caso specifico riguardano il pavimento della chiesa e gli altari laterali. Le varianti sono state trasmesse a inizio anno e hanno subito ulteriori modifiche il mese scorso».


Già a novembre 2017 Cristalli aveva sottolineato, parlando del restauro della chiesa santagostinese, che il termine previsto per la primavera era solo teorico. Concetto che lo stesso ingegnere ha voluto ribadire: «Questo tipo di lavori sono sempre più lunghi di quanto non vorremmo che fossero. In ogni caso i lavori proseguono, anche se dall’esterno sembra sempre un tempo lunghissimo. In realtà, per strutture di questo tipo, è la normalità. Anche se al termine se ne parlerà come di un semplice restauro, la verità è che sono in corso numerosi lavori approfonditi, frutto di studi, sopralluoghi e condivisioni. Ogni pietra che viene spostata, in luoghi come questo, richiede delle riflessioni e delle modalità di intervento specifiche e particolari. In ogni caso - osserva Cristalli - i lavori non dureranno in eterno, l’importante è che non si fermino e che si prosegua verso la meta, facendo tutto a regola d’arte». —

Samuele Melloni. BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI.