Niente ferie per la chiesa Celebrazioni e lezioni all’interno della basilica

la storia Dal 1 luglio la basilica di Santa Maria in Vado dove si trova il santuario del preziosissimo sangue le cui pareti riportano ancora le macchie di sangue scaturite dall’ostia consacrata che...

la storia

Dal 1 luglio la basilica di Santa Maria in Vado dove si trova il santuario del preziosissimo sangue le cui pareti riportano ancora le macchie di sangue scaturite dall’ostia consacrata che il sacerdote nel 1171 spezzò durante la celebrazione dell’Eucarestia, ha un nuovo rettore in Fabio Ruffini. Ad Andrea Zerbini, parroco di Santa Francesca Romana sono state affidate anche le parrocchie della Madonnina dove presto inizieranno i lavori di restauro, San Gregorio ed, appunto, Santa Maria in Vado. Una comunità condivisa dove ora fervono iniziative religiose e culturali che non conoscono ferie estive; prossimamente arriveranno a sostenere parroco e rettore, nella loro opera pastorale, anche altri due sacerdoti e precisamente Francesco Viali (che si sposta da Sant’Agostino) e Paolo Bovina che si è appena laureato in teologia biblica e terminerà il suo servizio nella chiesa del Lido Degli Estensi .


«In occasione delle loro rispettive celebrazioni – spiega don Fabio – l’11 e 12 agosto andremo dalle clarisse ed il 26 agosto dalle carmelitane. Per quanto riguarda invece proprio Santa Maria in Vado, fin dalle origini dedicata alla Vergine, si è pensato ed un calendario con appuntamenti speciali per sottolineare la festività più importate sul piano liturgico a lei dedicata ovvero il 15 agosto che ricorda l’assunzione di Maria al cielo». Don Fabio di fronte ai tesori artistici che qui si conservano e dopo aver trovato un testo di 800 pagine del 1878 scritto dall’archivista don Gaetano Cavallini dal titolo “Monumenti storici: omaggio al Sangue del miracolo”, con l’aiuto di un parrocchiano studioso dell’arte in particolar modo di questa basilica, ha promosso dieci giornate di preparazione. Ad iniziare dal 5 agosto e fino al 15, dopo il rosario e la celebrazione della Messa delle 18, si soffermerà su uno dei numerosi quadri che riportano il percorso terreno della Vergine. —

M.G.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVAT