Zii un po’ speciali: una vita per il lavoro. «Avevano chiamato li aspettavo a cena»

Un argentano e una siciliana emigrati a Milano negli anni Sessanta. Lui era stato meccanico alla Innocenti e poi fattorino per la Campari 

Sovracosce di pollo al pesto rosso

Casa di Vita