Ponti più sicuri Interventi strutturali a Sant’Agostino

sant’agostinoIl ponte di Dosso, che passa sul fiume Reno e collega la sponda ferrarese a quella bolognese (e viceversa) non è l’unico ad essere al centro dell’attenzione dell’amministrazione di Terre...

sant’agostino

Il ponte di Dosso, che passa sul fiume Reno e collega la sponda ferrarese a quella bolognese (e viceversa) non è l’unico ad essere al centro dell’attenzione dell’amministrazione di Terre del Reno, anzi, le infrastrutture che richiedono interventi strutturali sono altre. Il ponte di Dosso, che resterà chiuso per circa un mese per interventi sulla sicurezza e sulla viabilità (avrà asfalto e guard rail nuovi), è comunque stabile. I ponti di via Martiri e via Frutteti a Sant’Agostino, invece, necessitano di interventi strutturali. Nel primo caso il traffico veicolare dal 2012 (dopo il terremoto) è stato interdetto; sul ponte infatti da allora possono passare solo bici e pedoni. Per la struttura la Regione ha stanziato 352mila euro, risorse appartenenti ai fondi post sisma; dopo i lavori, infatti, il ponte sarà di nuovo percorribile anche dalle auto. Per quanto riguarda il secondo, invece, l’appalto è già stato consegnato e i lavori sono in procinto di partire. Anche qui si interverrà su pilastri e staticità. «Si tratta di lavori già fissati e non - ha specificato il sindaco Roberto Lodi - di misure precauzionali adottate dopo la tragedia di Genova. Ne parlammo già in campagna elettorale e stiamo proseguendo come da programma». —


S.G.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI