«Dare in affitto la sede di Cassoli un vantaggio per tutta la città»

L’ipotesi di trasferire gli uffici dell’azienda territoriale nell’ex ospedale Sant’Anna libererebbe risorse per l’attività sanitaria

«L’ipotesi più percorribile, a mio avviso, è l’adozione di un piano poliennale di investimenti adeguatamente finanziato. Nell’anello dell’ex Sant’Anna ci sono spazi inutilizzati che oggi rappresentano solo un costo per il sistema sanitario mentre altri edifici, come la sede, sono occupati da strutture dell’Asl che ci stanno “larghe”. Mettere mano a questa situazione sarebbe la naturale continuazione del percorso che ha portato all’apertura del Nuovo Sant’Anna». Tra gli sponsor dell’insediamento nella Cittadella “San Rocco” di tutti i servizi Asl traslocabili in Giovecca c’è anche il sindaco Tiziano Tagliani.

Il Comune è uno degli enti interessati ad entrare nella galleria del vecchio ospedale. Palazzo municipale ha già programmato i lavori di ristrutturazione nell’ala ancora semideserta dell’anello, dove si dovrà trasferire l’assessorato alla sanità. Opere impiantistiche ed edili finanziate con una spesa di circa mezzo milione di euro. «Il trasloco potrebbe andare in porto entro la prossima primavera», annuncia Tagliani. Che in futuro potrebbe trovarsi come vicini alcuni servizi dell’Asl se si concretizzerà l’ipotesi di trasferire all’azienda territoriale l’uso della parte oggi di proprietà dell’azienda ospedaliera.


Da tempo si parla del possibile ingresso di un operatore pubblico (compreso un presidio dei vigili urbani) nello stabile che ospita la sede dell’Asl, in via Cassoli. «È una prospettiva che potrebbe consentire all’azienda territoriale di incamerare risorse da destinare all’attività sanitaria dando in locazione un edificio oggi sovradimensionato - commenta il sindaco - L’Asl potrebbe utilizzare al meglio altri spazi, nell’ex Sant’Anna, dove potrebbero essere accorpati altri servizi e cedendo al mercato gli immobili non più occupati. Ne trarrebbe vantaggio l’intera comunità». Il direttore dell’Inps, Massimo Formichella, conferma l’interessamento dell’istituto per il trasloco in via Cassoli: «Siamo alle fasi iniziali, va bene per la localizzazione e per la superficie. Bisognerà valutare i costi della ristrutturazione». —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI