Anche Fini tra la folla per dire addio a Luisa la moglie di Lodi

MIRABELLOUna grande folla si è presentata ieri per dare l’ultimo saluto a Maria Luisa Toselli di 75 anni, moglie di Vittorio Lodi, l’imprenditore mirabellese che per trentasei anni ha organizzato la...

MIRABELLO

Una grande folla si è presentata ieri per dare l’ultimo saluto a Maria Luisa Toselli di 75 anni, moglie di Vittorio Lodi, l’imprenditore mirabellese che per trentasei anni ha organizzato la Festa Tricolore. La donna è scomparsa per un male terribile arrivato all’improvviso e che non le ha lasciato scampo. Il rito funebre era fissato per le 15 ma già molto tempo prima la chiesa era affollata e piena di fiori; sul piazzale erano in tanti quelli che hanno atteso l’arrivo del feretro per poi accoglierlo e circondarlo come un grande abbraccio chi affrontava l’ultimo viaggio della vita terrena.


Questo il modo con cui la gente ha voluto dimostrare vicinanza al marito Vittorio ed ai figli Beatrice, Paolo e Giorgio. La sua presenza era annunciata ed è arrivato anche l’ex ministro, Ganfranco Fini, che ha seguito il rito funebre nello stesso banco dove c’erano i famigliari della sfortunata Maria Luisa Toselli. Un presenza che ribadiva gli antichi vincoli dell’uomo politico con la famiglia Lodi. Tra i presenti il sindaco Roberto Lodi e gli ex sindaci Giancarlo Pincelli (Mirabello) e Davide Verri (Bondeno). Presente anche l’ex presidente Carife Sergio Lenzi e molti rappresentanti del mondo agricolo guidati da Paolo Bruni presidente di Cso Italy.

«Non ho mai visto - ha detto il parroco don Roberto nell’omelia - la chiesa addobbata con così tanti fiori. Questo e la nutrita presenza dimostrano l’affetto verso una persona che è stata un esempio come moglie, mamma e nonna. Tutto questo perché rimanga vivo il suo ricordo tra quelli che l’hanno conosciuta. Ricordando il bene che Maria Luisa ci ha voluto non la perderemo mai». Don Roberto ha ricordato poi la gioia e la soddisfazione di Maria Luisa Toselli quando, come neo bisnonna, ha battezzato il pronipote Tommaso. Dopo un “arivederci in cielo” si è formato il corteo per accompagnare il feretro nel cimitero locale per la tumulazione. —

Giuliano Barbieri

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI