Troppo freddo alle elementari «Riparate subito il guasto»

I tecnici hanno effettuato i controlli: la temperatura nelle aule è di 18 gradi. Bambini in classe con il giubbotto, ma alcuni genitori li hanno tenuti a casa

PORTO GARIBALDI. Le scuole elementari di Porto Garibaldi sono al freddo. Per un disagio che si protrae dall’inizio della settimana, alcuni genitori di alunni che frequentano la scuola primaria di Porto Garibaldi, hanno innescato un tam tam in modo che venga risolto definitivamente il problema della temperatura inadeguata nelle aule, troppo bassa.

LE LAMENTELE
Dal piazzale della scuola, luogo di ritrovo di mamme e papà in attesa dell’uscita dei figli, le lamentele sono arrivate alla Nuova Ferarra. «Abbiamo già segnalato il problema alle maestre, perché i nostri figli da lunedì tornano a casa – raccontano alcuni genitori – dopo aver trascorso giornate tra i banchi con il giubbotto, perché in aula fa freddo. Non sappiamo perché ancora non è stata aumentata la temperatura dei termosifoni». La dirigente scolastica Maria Gaiani si dice «dispiaciuta, ma a me non sono giunte segnalazioni di genitori che dovrebbero compiere passaggi piramidali, rapportandosi direttamente con la scuola, con le istituzioni, anziché rivolgersi ad altri canali. Le termo-valvole delle caldaie – prosegue Gaiani – sono tarate in forma standard in tutte le scuole e non possono essere modificate da noi. È vero che c’è stato un brusco calo delle temperature esterne nel giro di questi ultimi dieci giorni». Ribadendo la propria volontà di ovviare al disagio segnalato, la dirigente scolastica sarà domani a Porto Garibaldi e cercherà di capire meglio. «Abbiamo chiamato più volte in Comune - dicono i genitori - e tutti sono a conoscenza del problema».

 

IL PROBLEMA
La temperatura di comfort (comfort termico) nelle scuole è disciplinata dalla legge la quale prevede che la temperatura indicata per gli edifici adibiti ad attività scolastica sia sia di 20 gradi con una tolleranza di oscillazione di 2 gradi. Durante la settimana che sta volgendo al termine sono stati compiuti diversi controlli nella scuola primaria di Porto Garibaldi, perché «la temperatura è stabile sui 18 gradi – interviene la vicaria Gilda Arveda –; gli operai anche ieri sono arrivati per un sopralluogo e dovranno tornare per sostituire una valvola. La temperatura non dovrebbe essere sotto i 20 gradi e devo dire che scuola e Comune hanno sempre agito sinergicamente, sollecitando anche questa volta la ditta incaricata ad intervenire».

BIMBI A CASA
Qualche genitore, in via precauzionale, ieri mattina ha preferito tenere i figli a casa da scuola, mentre la maggior parte degli alunni ha continuato a seguire le lezioni in aula, chi con il giubbotto, chi senza. «La scuola – conclude Arveda – è presente e insieme al Comune tutti i giorni sollecita la risoluzione del problema. Invito comunque le mamme a rivolgersi alla segreteria scolastica e a vestire i bimbi in modo più pesante in questi giorni». —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI .

La guida allo shopping del Gruppo Gedi