Ferrara, numero chiuso per l’incendio del Castello: lo stop agli accessi scatta a quota 29.750

Ai varchi personale dotato di conta-persone. Programmati controlli anche nelle sale da ballo, rebus eventi “abusivi”

FERRARA. La notte di San Silvestro nella centralissima piazza Maggiore, a Bologna, per il rogo del Vecchione si entrerà col numero chiuso: 10mila presenze al massimo.

A Ferrara per l’incendio del Castello lo stop scatterà molto più avanti, quando i conta-persone avranno segnato un numero quasi triplo di presenze: 29.750. La maggiore accoglienza si deve alla particolare conformazione dell’area urbana che circonda il monumento estense, visibile per le sue dimensioni da diverse strade e piazze della città.


La nuova circolare.  L’asticella della sicurezza alzata fino a quota 30mila richiamerà a Ferrara anche molti bolognesi che non potranno partecipare al conto alla rovescia in piazza Maggiore. Il rischio terrorismo e, soprattutto, l’esigenza di evitare situazioni pericolose per una folla di migliaia di persone concentrate nello stesso luogo (in particolare dopo gli episodi gravissimi del panico innescato dall’uso di spray al peperoncino), impongono l’adozione di misure preventive definite dall’ultima disciplina che ha aggiornato la circolare Gabrielli e che conferisce alle prefetture un ruolo di riferimento nell’iter autorizzativo dei pubblici spettacoli. Per questa attività l’ente si avvale del contributo del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza pubblica e della Commissione di vigilanza sui pubblici spettacoli. L’imperativo è evitare ogni possibile situazione di rischio che possa anche lontanamente richiamare le due tragedie che negli ultimi anni hanno macchiato col sangue momenti di svago pubblici goduti all’aperto (piazza San Carlo, a Torino) e al chiuso (la discoteca di Corinaldo, ad Ancona).

Regolari e abusivi. Tra i destinatari dei controlli straordinari programmati dalla questura ci sono anche i locali da ballo. Ciò che resta fuori sono le feste “abusive”, organizzate in luoghi inadatti e non attrezzati, che solo una tempestiva segnalazione alle autorità potrebbe rendere “visibili” agli organi di controllo.

Tornando alla festa di San Silvestro in centro organizzata da Delphi International, Made Eventi e Sapori Da Mare saranno quattro i varchi di accesso, precisa Alessandro Pasetti (Made Eventi). La gestione degli ingressi sarà affidata alle forze dell’ordine e al personale della Top Secret, mentre l’intero carteggio amministrativo è stato seguito dallo Studio Sigfrida.

Ad ogni varco il personale in servizio utilizzerà i conta-persone per verificare se e quando sarà raggiunta la capienza massima autorizzata. «In questo caso si resta fuori - aggiunge Pasetti - Ogni passaggio sarà scansionato col metal detector e il vetro sarà sequestrato all’entrata. Sarà presidiata anche ogni via di fuga». Comprese le 12 strade che portano verso il Castello. —

Gioele Caccia

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI