Cento, reagisce all’approccio sgradito e scappa in strada: aiutatemi

Un intervento dei carabinieri di Cento in una foto d'archivio

Finisce male il pomeriggio di lavoro di una colf nell’appartamento in zona grattacielo di un 70enne. La donna soccorsa da una passante e poi dal 118. Intervergono i carabinieri

CENTO. Un tentativo di approccio sgradito, la reazione della donna, il litigio furioso e lei che scende in strada, cercando di attirare l’attenzione dei passanti, chiedendo aiuto. È quanto successo ieri nel tardo pomeriggio nella zona del grattacielo, non lontano dal centro di Cento. Quest’ultima parte della vicenda l’hanno vista in molti e c’è chi la riportata sui social, visto che a quanto pare solo una signora di passaggio si è fermata ad aiutare la donna. L’episodio in sé potrà essere chiarito solo dalle indagini dei carabinieri, in caso i due protagonisti decidano di presentare querela di parte.

 La ricostruzione. I due protagonisti sono una 40enne donna delle pulizie, straniera, e un 70enne italiano, il suo datore di lavoro. I due si conoscono appunto per motivi di lavoro, in quanto lei effettua le pulizie a casa di lui. Era questo il motivo della visita di ieri pomeriggio nel suo appartamento, ma qualcosa è andato diversamente dalle altre volte. A quanto si è potuto appurare dalle prime ricostruzioni, la donna avrebbe riferito di essere stata vittima di un approccio da parte dell’anziano, al quale avrebbe reagito prontamente e con forza, colpendo l’uomo al viso con uno schiaffo. La donna poi è scesa precipitosamente in strada, cercando di attirare l’attenzione dei passanti. La persona che l’ha soccorsa ha riferito via social che la donna aveva lividi e gonfiori, la camicia in parte strappata; nessuno tranne lei si è fermato, continua il racconto della soccorritrice, nonostante ci fossero diverse persone che passavano a piedi o erano fermi in auto. Era già buio ma non era tardi, poco dopo le 18. Qualcuno avrebbe anche allungato il passo alla vista della donna.

L’intervento. A quel punto sono stati chiamati ambulanza e carabinieri, ed entrambi i protagonisti della vicenda si sono fatti medicare e refertare: in apparenza nulla di grave, sia per lui che per lei. I carabinieri hanno raccolto le prime, sommarie informazioni dai due, e tutto è rinviato a questa mattina, quando si attendono le querele di parte per aprire formalmente l’indagine sull’inquietante episodio. —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI.