I fanghi in un incontro «Siamo preoccupati ma qualcosa si muove»