Tubi, aste e un martello in auto. Denunciati 17 tifosi della Roma

Intercettati su due minivan dagli uomini della Questura all'uscita del casello di Ferrara Nord, hanno provato ad evitare i controlli. Inseguiti e fermati, dai controlli spuntano all'interno dei bagagliai strumenti pericolosi

FERRARA. Ottimo risultato nel servizio di prevenzione al fine di evitare incidenti tra tifosi in occasione della sfida di sabato tra Spal e Roma. Gli uomini della Questura hanno agito efficacemente nei pressi delle uscite dalla A13 (in relazione all’arrivo frammentato dei tifosi ospiti che ha reso necessario un’ attenta modulazione dei servizi per coprire ogni zona cittadina) e in particolare nei pressi del casello di Ferrara Nord, ove era stato allestito un apposito servizio per un controllo a lungo raggio dei tifosi ospiti.

In tal senso sono stati invitati a fermarsi due minivan. I due mezzi, noncuranti, hanno proseguito la loro marcia costringendo il personale operante a raggiungerli e a riportarli nell’area stradale pertinente il casello autostradale per un controllo.

Nei vani bagagli dei due mezzi, entrambi privi di cappelliera, sono stati così rinvenuti vari oggetti atti ad offendere tra cui tubi, aste ed un martello. Pertanto gli occupanti dei due vicoli, 17 ragazzi romani, venivano portati in Questura per essere identificati e quindi denunciati in stato di libertà.