Tre liste assieme ai dem Una nasce dai territori

La candidatura è partita tardi ma gli “sherpa” erano già al lavoro da gennaio. A sostenere la candidatura dell’assessore Aldo Modonesi per il rientro a Palazzo municipale dopo il voto di maggio ci saranno almeno quattro liste.

I collaboratori del candidato dem alla successione di Tiziano Tagliani, come Alessandro Talmelli e Simone Merli, sono all’opera da un paio di mesi e la quadra l’hanno già ottenuta almeno per tre liste. In quella di estrazione politica saranno confermati i nomi di alcuni assessori, come lo stesso Merli e la Corazzari. Le novità arrivano dalle altre tre. Espressioni di territorio, aree tematiche, circoli e dialogo con settori della società che hanno già compiuto una scelta di campo. La lista che punta a convogliare il consenso “geografico” si chiamerà probabilmente “Frazioni” e il nome dice tutto. In una ventina di articolazioni locali si sono individuate le figure che dovrebbero fare da cerniera per accendere o riaccendere un faro sulla situazione delle aree più periferiche del comune. Proprio ieri Modonesi ha annunciato che intende ripristinare le delegazioni e istituire un ufficio mobile per avvicinare centro e periferia.


Una terza lista (una sorta di listino del sindaco) sarà composta da nomi che hanno una conoscenza più approfondita di temi e settori come lo sport, il Palio, la sanità, il lavoro, la cooperazione, la società. La quarta lista è in cantiere, l’unica non ancora definita con certezza: si stanno individuando i cardini che dovrebbero far scorrere le porte del Pd verso mondi e orientamenti culturali che comprendono scuola, università, l’attività quotidiana nelle parrocchie. —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI