Igor il russo condannato all'ergastolo

Il gup di Bologna ha deciso per la massima pena per gli omicidi di Fabbri e Verri e il tentato assassinio di Ravaglia. Lui ha assistito impassibile dal carcere di Saragozza, il suo legale annuncia appello

Ergastolo a Igor il russo, le reazioni delle parti lese

BOLOGNA. Igor il russo è stato condannato all'ergastolo. Il gup Alberto Ziroldi ha deciso il massimo della pena per il killer serbo, al secolo Norbert Feher, processato a Bologna con rito abbreviato per gli omicidi del barista di Budrio Davide Fabbri e del volontario venatorio portuense Valerio Verri uccisi l’1 aprile a Budrio e il 7 aprile di due anni fa, nel Mezzano e per il tentato omicidio di Marco Ravaglia, il poliziotto provinciale ferrarese che si salvò da Igor facendosi credere morto.

Igor interrogato, la figlia di una vittima: "Lo odio, non è pentito ma convinto di quello che ha fatto"

Feher, dopo una latitanza di otto mesi, è stato arrestato in Spagna a dicembre 2017 e da allora è in carcere a Saragozza.

Igor il killer irride i pm italiani in carcere

Immobile, apparentemente impassibile. Così Norbert Feher alias Igor Vaclavic avrebbe reagito alla lettura della sentenza del gup Alberto Ziroldi, che lo ha condannato all'ergastolo per i delitti italiani: l'imputato l'ha ascoltata collegato in videoconferenza dal carcere di Saragozza in Spagna.

L'arresto di Igor, il killer di Budrio fermato in Spagna

«Non ha detto niente, ha solo ringraziato per il lavoro svolto», ha detto l'avvocato Gianluca Belluomini che lo assiste, annunciando appello.