Marciapiede “al veleno” Al processo il Comune non è parte civile