Fabbri-Modonesi 5-4 La Fusari vicina a quota 3 Ultime trattative per schieramenti e liste

Le forze in campo in vista delle prossime elezioni comunali Il leghista ha tre partiti e due civiche, il dem con il Pd più tre esterne 

il punto

Ultime trattative per formare liste e schieramenti in vista della tornata elettorale del 26 maggio prossimo dove si andrà al voto per il rinnovo del consiglio comunale e l’elezione del sindaco. Alcuni schieramenti sono già chiari e consolidati, altri invece stanno aspettando gli ultimi ripensamenti e decisioni, ma il tempo stringe.


Fabbri a quota 5

Al momento il candidato che ha il maggior appoggio di liste è Alan Fabbri, con cinque. Oltre a quella del suo Partito, Lega, figura il candidato a sindaco per Forza Italia (al cui interno ci sono esponenti anche di Rinascimento Italiano di Vittorio Sgarbi e di Forza Civica), poi Fratelli d’Italia con capolista Alessandro Balboni, ci saranno poi due liste civiche la prima è Ferrara Cambia con Andrea Maggi e Ferrara Civica con Riccardo Forni.

Modonesi va con 4

Sull’altro fronte, Aldo Modonesi ha ora l’appoggio di quattro liste. Una è quella del suo partito: il Pd con capolista Ilaria Baraldi, segretaria comunale del partito. Ci sono inoltre tre liste civiche. La prima è “Insieme” che raggruppa il sociale, la cultura e le professioni con capolista Stefano Baravelli. L’altra civica di chiama “FrAzioni”, con aspiranti consiglieri che sono l’espressione dei paesi e delle frazioni del territorio comunale, con capolista Maria Amadesi. C’è infine la civica “Gente a Modo” che gioca sul nome del candidato a sindaco con persone di fiducia di Modonesi e con capolista Gabriele Anania. Ma potrebbe arrivare anche un quinta lista per pareggiare i conti con Fabbri.

Fusari punta a 3

Anche Roberta Fusari potrebbe avere più liste in appoggio alla sua candidatura. Data per scontata la sua che si chiama Azione Civica, attorno al suo nome c’è anche “+Europa” dei Mario Zamorani. Una terza lista potrebbe convergere sul suo nome visto che alcuni esponenti della Città che vogliamo hanno espresso un endorsement nei confronti dell’assessore all’urbanistica. Si è in attesa di capire anche cosa deciderà la pattuglia del Battito della città e pure Mdp potrebbe orientarsi verso la Fusari. I tempi sono strettissimi comunque.

Civici, M5S ed estremi

Ai buona punto anche la lista Italia in Comune che sosterrà la candidatura a sindaco di Alberto Bova. Stessa cosa per Gol a sostegno di Francesco Rendine. Ferrara Libera che sostiene il candidato a sindaco Giorgio Massini ha già la lista con 23 consiglieri. Da completare la lista che sostiene Andrea Firrincieli “InnovaFe”. Tommaso Mantovani è in attesa del via libera per usare il simbolo dei M5s nella sua lista. Bisognerà capire ora se ci saranno altre liste dell’estrema destra e dell’estrema sinistra per completare il quadro. —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI

La guida allo shopping del Gruppo Gedi