Due donne intossicate in una casa a Quacchio. Portate in iperbarica

Le due residenti nel quartiere, due donne, si sono sentite poco bene nel corso della notte con giramenti di testa e conati di vomito

Due persone, residenti nella zona di Quacchio, sono rimaste intossicate l’altra sera da monossido di carbonio e hanno dovuto essere trattate in camera iperbarica.

Le due residenti nel quartiere, due donne, si sono sentite poco bene nel corso della notte con giramenti di testa e conati di vomito.


Sulle prime hanno pensato a una intossicazione alimentare e, di fronte alla permanenza dei sintomi, hanno deciso di raggiungere il pronto soccorso dell’ospedale di Cona. Sono stati i medici del pronto soccorso, dopo aver sottoposto ad esami le due pazienti, ad accertare che avevano una concentrazione anomala di ossido di carbonio nel sangue. È stato così disposto il trasporto delle due donne nella Camera iperbarica di Ravenna, l’impianto sanitario che consente di iperossigenare l’organismo.

Non si hanno notizie, invece, sui motivi dell’intossicazione che in genere viene associato al cattivo funzionamento di una caldaia o alla presenza della combustione, che consuma l’ossigeno dell’aria. —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI