Indagini per scoprire la provenienza dei venti chili di droga

Continuano a tutto campo gli accertamenti dei carabinieri per individuare i proprietari dell’hashish e della marijuana

Longastrino. Proseguono a ritmi serrati gli approfondimenti dei carabinieri del Nucleo operativo di Ferrara per individuare e stabilire la provenienza dei venti chili di droga che sono stati scoperti dai militari che domenica pomeriggio sono intervenuti a casa di un 78enne deceduto a Logastrino.. Sono tante le domande a cui gli investigatori dell’Arma, diretti dal pubblico ministero Barbara Cavallo, dovranno trovare risposta. Partendo proprio dalla provenienza della droga (hashish e marijuana) e dal perché l’anziano la tenesse in casa.

L’uomo, benvoluto da tutti in paese, aveva sempre lavorato come falegname. Conosciuto e stimato, gli abitanti della frazione di Argenta l’hanno descritto come un uomo generoso, pronto a prodigarsi per aiutare gli amici.


la tragedia

I fatti risalgono a domenica pomeriggio, a quando il 78enne è stato ritrovato senza vita in casa sua. All’origine del decesso, ormai è stato accertato, un gesto estremo dovuto probabilmente a un male incurabile che lo faceva soffrire e che non gli avrebbe lasciato scampo. A scoprire il cadavere era stata proprio la moglie che, non vedendo più il marito in giro per casa, si era recata al piano superiore e una volta giunta in camera da letto, aveva fatto la tragica scoperta. L’anziana dopo aver chiamato una delle figlie ha allertato il 118 e i carabinieri di Longastrino ma per l’uomo, ormai, non c’era più nulla da fare.

il ritrovamento

Gli uomini dell’Arma, durante gli accertamenti, hanno rinvenuto in un cassetto 500 grammi di hashish e così hanno contattato i colleghi di Ferrara. Nel corso di ulteriori verifiche sono stati trovati venti chili di marijuana nel sottoscala di casa. La considerevole quantità di stupefacente che ha generato ulteriori sospetti.

I familiari si sono dichiarati immediatamente all’oscuro della faccenda e, dai primi accertamenti, pare proprio che loro di quella droga non sapessero niente. Ora spetterà agli inquirenti capire perché nella casa di un anziano c’erano oltre venti chili di hashish e marijuana, da dove provenivano, di chi erano e a chi fossero destinati. —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI.